racconti

Amo i tuoi silenzi Nona Puntata

img-20161116-wa0005-tile

Nuovo capitolo della mia storia Amo i tuoi silenzi.

Per leggere le altre puntate, le trovate nel blog cliccando sulla casella di ricerca

Su Wattpad cliccando Qui

EFP Fan Fiction cliccando Qui

Confessioni

«Non posso credere che hai conosciuto un ragazzo e non sapevo niente» mi accusa Rita quando finisco il mio racconto.

E’ venuta a mangiare a casa come aveva detto mia madre ed è stata abbastanza perspicace da capire che nascondevo qualcosa. Non sono stata molto brava a dimostrarmi tranquilla, posso aver ingannato i miei ma non lei. Ha lasciato che suo marito si occupasse di far addormentare i bambini per il riposino pomeridiano ed è qui con me ad ascoltarmi. La adoro e so, senza ombra di dubbio, che è una madre magnifica infondo ha fatto molta pratica con me.

«Hai un ragazzo ed ero all’oscuro» mi guarda ancora incredula Rita. Io allungo una mano a prendere la bottiglietta d’acqua che ho sul comodino. Non sono abituata a parlare così a lungo mi sento la gola secca. Cerco di placare il rossore che mi tinge le guance, quando la guardo. Uso il linguaggio dei segni perché mi sento a disagio sotto il suo sguardo.

«Axel non è il mio ragazzo e poi è successo tutto così in fretta che non ho avuto il tempo di raccontarti nulla».

«Questo Axel ti piace tanto vero?»

«Lui mi ha fatto sentire normale per la prima volta in vita mia» confesso io abbassando la voce. Axel mi ha fatto sentire più di una ragazza normale, mi sono sentita speciale con lui e lasciarlo andare via è stato qualcosa di molto doloroso.

«Penso che qui andiamo oltre vero?» – mi guarda con attenzione Rita – «questo ragazzo non ti piace soltanto vero?».

Vorrei che mia sorella non mi conoscesse così bene, perché ha capito perfettamente cosa provo. Non l’ho ancora detto ad alta voce, ma il mio cuore lo sa già da parecchio.

«Rita, credo di aver commesso un enorme errore» – gesticolo in fretta – «mi sono innamorata».

Mi aspetto che Rita mi accusi di esagerare, che è troppo presto per dire una cosa del genere. Conosco Axel da pochissimo tempo e non può essere amore il calore che mi circonda il cuore ogni volta che penso a lui. Non può essere amore solo perché una persona è tanto gentile con me. Mi sento una vera stupida ad averlo ammesso e apro la bocca pronta a ritrattare tutto. Rita però è più veloce e mi avvolge in un affettuoso abbraccio.

«Sono così contenta!»

«Contenta?» – ripeto Bea scostandola per osservarla meglio e capire di non aver confuso le sue parole – «davvero?».

«Certo. L’amore è meraviglioso. Io l’ho trovato con il mio Davide e ora sono contenta che l’hai trovato anche tu».

«Ma …»

«Non ci sono ma che tengano» – m’interrompe decisa Rita – «l’amore quando arriva, si riconosce sempre. Posso capire che tu sia spaventata, ma l’amore è anche questo: rischiare e tu devi dirglielo».
«No» – scuoto la testa con vigore – «non posso. Lui non se lo merita, ha diritto a una vita migliore accanto a una persona che sente e che non lo fa isolare dagli altri».

«Bea» mi ammonisce con dolcezza Rita, ma io scuoto di nuovo la testa. Mi sento gli occhi lucidi ed è difficile non lasciare che la lacrime mi annebbino la vista. Con i miei genitori sono stata attenta a mascherare tutto, ma con Rita tutte le emozioni salgono a galla.

«Gli ho scritto di lasciarmi in pace, che non volevo più vederlo ed è stata la cosa giusta da fare».

Rita mi guarda con un’espressione triste e poi mi stringe a se come quando ero piccola e mi lascio andare alle lacrime sulle sue spalle. Do libero sfogo alle lacrime e un po’ mi sento meglio, perché tenermi, tutto dentro è stata davvero dura.

«Non credi di essere stata un po’ impulsiva nella tua scelta?» – domanda dopo un po’ Rita – «perché a me sembra che ti sei lasciata condizionare dalle parole di quelle persone».

«Loro mi hanno solo aperto gli occhi»

«Ti ha più scritto?»

Annuisco e vedo mia sorella sorridere.

«Questo ragazzo mi piace molto sai? Non si è dato per vinto, qual è stato il suo ultimo messaggio?».

«Vuole un’ultima occasione per vederci, mi ha chiesto di incontrarci alla fermata dell’autobus e se non andrò, capirà e mi lascerà in pace».

«Il vostro primo incontro» – sorride ancora Rita – «che dolce, trovi?».

Non rispondo e tiro su col naso.

«Sono una stupida vero?»

«No, tesoro. Su una cosa però, hai ragione. Hai commesso un enorme errore»
«Lo so, te l’ho detto che …»

«Non dovevi lasciarlo andare» – m’interrompe Rita – «hai sbagliato e anche tanto. Puoi anche pensare di averlo fatto per lui e forse in parte è vero, ma sei andata via più per proteggere te stessa e come ti ho detto l’amore, è anche rischioso».

«Tu non capisci» – sbotto gesticolando in fretta – «lui ha diritto a …».

«A una ragazza che lo vuole bene?» – m’interrompe Rita afferrando le mie mani e stringendole – «tu sei quella ragazza. Axel ha visto oltre il tuo handicap e per questo merita tutta la mia stima, non gettare via questa cosa solo perché sei spaventata da questa situazione. E poi c’è un’altra questione che deve essere appurata».

«Questione?» ripeto confusa e mia sorella sorride allegra.

«Certo. Devi scoprire se bacia bene perché magari questo ragazzo perfetto potrebbe avere l’alito orrendo o magari …».

«Smettila!» rido spingendola e Rita ride con me quando mette i piedi a terra.

«Non si può lasciare un ragazzo senza averlo baciato, quindi adesso dimmi. A che ora sarebbe questo l’appuntamento?»

Guardo l’orologio al polso e poi sospiro.

«Tra un’ora»

«Ottimo, abbiamo il tempo per prepararci e andare».

«Cosa?»

«Hai sentito bene e non fare quella faccia» – mi ammonisce Rita – «tu adesso vai all’appuntamento e dici a quel povero ragazzo di essere innamorata di lui. Poi gli racconti anche il motivo per cui l’hai lasciato, lo baci e infine me lo presenti».

«Rita»

«Rita, niente. Ho ragione e tu lo sai» apre il mio armadio Rita – «e adesso vediamo cosa devi metterti».

Annunci

4 thoughts on “Amo i tuoi silenzi Nona Puntata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...