racconti

Una stella in cielo Terzo Capitolo

senzanome

Ciao a tutti amici lettori.

Oggi torna dopo un pò di assenza la mia storia a puntate.

Sto parlando di una Stella in cielo. Per leggere le altre puntate vi ricordo i link.

Qui se volete leggerla sul blog

Qui per leggerlo su EFP Fan Fiction

Qui per leggere su Wattpad

E adesso pronti con il nuovo capitolo.

 Raccontami

Gledis ha ascoltato in silenzio il mio racconto. Ha già bevuto la sua cioccolata, mentre io l’ho solo un po’ sorseggiata.

«E poi cos’è successo?» domanda Gladis con interesse.

«Robert e i suoi amici si sono fermati tre giorni e ci siamo divertiti molto. Ho scoperto che erano molto simpatici. Finalmente c’era qualcuno che mi capiva davvero, abbiamo passato dei giorni bellissimi» le racconto mentre con un sorriso ripercorro i momenti belli e spensierati che ho vissuto con quelli che si sono rivelati bellissime persone. Per la prima volta sono stata me stessa, ho scoperto che con loro non dovevo fingere di essere qualcun’altra, perché mi accettavano così come sono e ho scoperto il vero valore dell’amicizia.

«Gli amici rendono la nostra vita più piena» osserva Gladis ed io annuisco perché è vero. Prima di incontrarli, non avevo mai capito il significato di far parte di un gruppo pieno di persone ed è stato bellissimo scoprirlo. I miei amici con cui sono cresciuta hanno sempre visto in me quella diversa, quella strana ed io ho sempre faticato a inserirmi, invece con loro è stato diverso.

«Siamo andati subito in sintonia» – aggiungo con aria felice – «e poi Robert …».

«Ti sei innamorata di lui» termina per me Gladis. Vorrei protestare, dire che è assurdo perché lo conosco ancora da poco tempo, ma è inutile mentire. Ho amato Robert dal primo momento che l’ho visto.

«E lui?»

Non rispondo subito. Vorrei poter dire che Robert mi ama allo stesso modo, ma dopo gli ultimi avvenimenti non sono più sicura di niente.

«I ragazzi sono sempre più lenti a capire di noi femminucce» mi consola Gladis e il suo commento mi strappa un sorriso.

Anche se la conosco appena, la sua compagnia mi trasmette tranquillità. Parlare con lei è facile così aggiungo senza riflettere molto.

«Quando mi ha proposto di partire con lui e i suoi amici, ho accettato senza pensarci troppo».

«E i tuoi genitori?» mi domanda Gladis

«Li sento regolarmente, hanno accettato che adesso sono felice» rispondo io. Non è stato facile all’inizio fargli accettare la mia partenza, hanno una mentalità vecchio stampo, ma alla fine hanno capito che se mi avessero impedito di andare mi avrebbero persa e invece così siamo felici tutti e li ringrazio per non avermi fatto odiare loro e delle sciocche imposizioni.

«Anche se siete diversi, non significa che non ti vogliano bene» risponde Gledis con sorprendente perspicacia ed io annuisco perché ha ragione.

«Anche Robert ti vuole bene giusto?» ripete Gladis e ancora una volta evito la sua domanda.

«Oggi è il suo compleanno» – le confido dopo un attimo – «è da una settimana che organizzo la festa, quella che si svolge al palazzo di fronte. Volevo fargli una bella sorpresa e poi ecco che arriva Bridget».

«Bridget?» ripete Gladis confusa ed io borbotto.

«Una persona che detesto».

«Raccontami»

Bevo un lungo sorso di cioccolata calda per farmi forza e raccontare il resto della mia storia.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...